Pensieri creativi

Un sarto sfiora con le mani la stoffa che ha davanti, fa uno schizzo su un foglio di carta con la matita, disegna con il gessetto una linea, prende le misure e dopo aver tagliato cerca di ottenerne l’abito più adatto e perfettamente calzante per chi lo dovrà indossare.

Il mio lavoro è questo: uno sguardo, un tocco, una lettura, un’idea, il miglior taglio da dare ad un prodotto finale che sia la forma di comunicazione più adatta, per obiettivi e costi al mio committente.

Non vi chiamerò mai clienti, perché ognuno di voi è qualcosa di me.