Articoli pubblicati nel mese di: ottobre 2015

Il miglior prezzo SARA’ finalmente quello dell’ albergo!

Unknown

E’ una grande vittoria, quella di Federalberghi!
Finalmente gli alberghi potranno di nuovo fare prezzi migliori rispetto ai siti di prenotazione online
ovvero le OTA.
La tariffa più conveniente non sarà più esclusiva dei grandi portali online. Adesso potremmo aspettarci un colpo di coda, ma la legge è passata. Finalmente viene riaffermato il diritto di libertà delle imprese alberghiere e quello che offre nuove opportunità ai consumatori. La data del 6 ottobre 2015, rende l’Italia allineata alle scelte già attuate dalla Francia, due mesi fa e l’emendamento al disegno di legge per il mercato e la concorrenza è stato approvato in Aula alla Camera dei Deputati, con 434 voti favorevoli su 438 votanti. Vittoria netta, grazie soprattutto alla class action perpetrata da Federalberghi.
Ora sarà il mercato il decisore, non le OTA. Citando Federlaberghi: “Ringrazio la Camera – ha spiegato, cinque minuti dopo il voto, il direttore generale di Federalberghi, Alessandro Nucara – abolendo l’obbligo di parity rate si avvantaggiano le imprese e i consumatori, ci sarà un mercato più libero ed efficiente”. Praticamente cosa succederà? Tutti continueranno ad operare, la partita ora passa a chi coglierà meglio l’opportunità della DISINTERMEDIAZIONE delle camere. Dal punto di vista legislativo per vedere le offerte migliori sui singoli siti degli alberghi bisognerà aspettare l’approvazione del ddl in Senato. Poi la norma sulla “party rate” – parità tariffaria, contenuta nei contratti tra Booking e gli hotel, sarà nulla. Solo i numeri danno la dimensione della decisione presa: il mercato delle prenotazioni online (non solo alberghiere) vale circa quattro miliardi l’anno. Soltanto attraverso Booking.com in Italia si effettuano sette milioni di prenotazione all’anno. Buon lavoro albergatori!

Tassa di soggiorno e comunicazione turistica

Kurtax

Kurtax

Il 1° novembre si avvicina e forse non casualmente coincide con la ricorrenza dei Santi e defunti. Da quel giorno anche in Trentino si pagherà la tassa di soggiorno, quote variabili a seconda delle scelte locali. Una follia. In queste settimane ho ricevuto da più parti modelli di lettere, newsletter, post-it, comunicazioni varie che gli operatori stanno inviando ai loro clienti. In generale:”Dal 1 novembre bisogna pagare la tassa di soggiorno.… (però i bambini fino a sono esenti….). Ecco allora qualche riflessione dobbiamo farla sull’ossimoro di incentivare l’ospite ad essere fedele alla nostra offerta e dall’altra distillargli l’amara certezza che qualcosa in più dovrà pagare, aggiungo se vorrà. Infatti non tutti gli ospiti delle varie località pagheranno, tra l’altro, perché ci sono anche quelli in trend crescente di un turismo invisibile, che passa anche guarda caso per certe OTA. Bene e noi come possiamo comunicare questa nuova tassa? Nessuna imposta è bella da comunicarsi, recepirsi anche mentalmente. Qualcosa c’è sempre da pagare. Quindi? Se almeno avessimo elaborato un modello di “concetto comunicabile” espressione coordinata del territorio che spiegasse all’ospite, sai: “Investiremo in servizi, infrastrutture, in attività gratuite quello che tu lasci da quest’anno sul territorio…..”, allora forse sarai felice di tornare e vedere che quello che hai lasciato sarà reso valore aggiunto di un territorio dove già godiamo di molti vantaggi di cui tu fruisci durante la tua vacanze e che ti fanno dire: “Qui sto bene e potrei vivere”. Mi viene in mente una frase: “Scopo del viaggiare è disciplinare l’immaginazione per mezzo della realtà e, invece di pensare come potrebbero essere le cose, vedere come sono in realtà”. cit. Samuel Johnson

Avete mai pensato ad un consulente per la vostra comunicazione?

Sapete cosa può fare per voi un CONSULENTE su misura per aiutarvi a comunicare meglio?

-Devi lanciare il tuo prodotto?
-Devi gestire la tua presenza sui social media?
-Devi riempire di contenuti il blog aziendale?
-Vuoi definire un piano strategico di comunicazione per emergere nel web?
-Conosci il valore del materiale fotografico?

Cosa possiamo fare noi per te?
Possiamo essere la tua o la vostra guida, fungere da consulenti lungo l’articolato sentiero della comunicazione 2.0. Possiamo pianificare azioni, studiare con voi gli strumenti, sceglierli in maniera adeguata alle vostre necessità operative. Ci chiamano “digital coach”, alla pari del “personal trainer, insegnano ad affrontare un percorso con obiettivi precisi nel campo della presenza online. Questo mondo corre veloce, non inseguirlo!

Siamo a disposizione per ore di consulenza, pianificate in base alle vostre esigenze, per aiutarvi a capire come si gestisce una presenza aziendale nel web. Siamo un team di professionisti che vi possono aiutare anche partendo da un’idea. Ognuno può imparare ad essere digitale.

Possiamo fornire questo tipo di servizio in base alle necessità di ognuno.
Questi sono i nostri progetti sartoriali che possono diventare i VOSTRI!

Cloud-Marketing-della-Comunicazione